viaggi

Cosa sapere su Zanzibar prima di partire

Jambo a tutti!!

Ti stai chiedendo se Zanzibar sarà la meta delle tue prossime vacanze?

Ecco quindi come chiarirti le idee! In questo breve post scoprirai, in pillole, cosa devi sapere prima di programmare una vacanza a Zanzibar.

 

QUANDO PARTIRE

Il periodo migliore per andare a Zanzibar è da dicembre a marzo, quando sull’isola è piena estate.

Noi per causa di forza maggiore abbiamo visitato l’isola in agosto (a Zanzibar è inverno) ma vi possiamo assicurare che non fa per niente freddo (anzi!).

L’unico rischio andando in questo periodo sono le piogge. Infatti capita che durante la giornata che piova per qualche minuto, giusto il tempo per rinfrescare l’aria, per poi tornare sereno con un sole che spacca le pietre!

 

CON CHI PARTIRE

Vacanza ideale sia per i single, sia per famiglie o coppie.

E’ possibile scegliere tra hotel, B&B oppure villaggi turistici a seconda del budget e delle esigenze di ognuno.

Per le famiglie è consigliabile alloggiare in un villaggio, dato che si tratta di una struttura attrezzata, con animazione, intrattenimento e ogni tipo di comfort.

 

PARTICOLARITA’ DELL’ISOLA

La costa est è molto soggetta alle maree, quindi spesso può capitare di andare in spiaggia e non avere il mare!

Questo ovviamente solo per mezza giornata dato che il flusso delle maree cambia ogni 6 ore circa.

Al contrario a nord-ovest (Kundwa e Nungwi sono le località più conosciute e con maggior numero di strutture turistiche) le maree sono meno accentuate, quindi si ha la possibilità di fare il bagno tutto il giorno.

 

ESCURSIONI DA NON PERDERE A ZANZIBAR

 

NAKUPENDA (anche detta “l’Isola che non c’è”) è una lingua di sabbia che compare e scompare a seconda delle maree. Gruppi locali oppure i villaggi stessi organizzano escursioni in giornata dove poter prendere il sole, pranzare con i piatti tipici (cucinati da ragazzi del luogo al momento) e godersi un mare SPETTACOLARE.

panoramica nakupenda
Panoramica 360° Nakupenda

 

 

MNEMBA (isola privata di Bill Gates – dove non è possibile toccare terra) è il luogo ideale per fare snorkeling o per fare il bagno in un mare da favola. Riguardo questa escursione posso dire che non è molto adatta ai bambini: per arrivarci occorrono un paio d’ore di barca ed inoltre si fa snorkeling lontano da riva, quindi in acque molto alte.

 

PRISON ISLAND – isola dove anticamente sorgevano le prigioni ma mai usate a tale scopo, bensì come ospedale per isolare i malati di febbre gialla in passaato; fungeva da quarantena. Oggi viene visitata per la presenza di tartarughe giganti, un regalo del sultano delle Seichelles al popolo di Zanzibar.

 

STONE TOWN – capitale dell’isola e centro storico dichiarato Patrimonio dell’UNESCO.

 

PAJE – il paradiso dei surfisti. Spiaggia da favola che si trova sulla costa est dell’isola e molto ventilata;  ideale quindi per chi ama il surf o kitesurf.

 

Ti lasciamo poi la canzone tradizionale del posto perché… la sentirai spesso durante la tua vacanza. Garantito!

Inoltre ricorda che se a qualche domanda ti sentirai rispondere “Hakuna Matata” significa semplicemente “Nessun problema!” 😉

 

Nicole 

2 commenti

  • Paolo

    Molto interessante ragazzi. Sicuramente avere qualche dritta prima di viaggiare da chi ha toccato con mano o ne mastica parecchio, é un buon start… Sicuramente un blog molto utile…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *