viaggi

Kiwengwa Bungalow Boutique Resort – Pace, tranquillità e ottima cucina

Se avete deciso di trascorrere la vostra vacanza a Zanzibar all’insegna del relax, del silenzio e della pace, il posto migliore dove poterla trascorrere è proprio a Kiwengwa.

LA LOCALITA’

Kiwengwa si trova sulla costa est dell’isola, quindi il mare è soggetto alle maree che hanno un ciclo di circa 6 ore.

Quindi può capitare (come è successo anche a noi) di svegliarsi al mattina, andare in spiaggia e…

non trovare il mare! Tocca perciò aspettare che il ciclo delle maree faccia il suo corso per poter fare il bagno in acque cristalline e paradisiache.

L’ALLOGGIO

Per il nostro soggiorno di 5 giornate complessive trascorse sulla costa est, Kiwengwa è stata la nostra scelta.

Abbiamo deciso di alloggiare prenotando tramite Booking.com presso Kiwengwa Bungalow Boutique Resort

Questo piccolo complesso è il ritratto della semplicità, della pace e del silenzio.

ingresso kiwengwa bungalows

E’ composto da una zona comune (il ristorante che funge anche da sala colazione e al quale possono accedere anche clienti che pernottano in altre strutture) arredata con tavoli, sedie e divanetti in legno, il tutto all’aperto e coperto da un enorme tetto in paglia che ti permette di immergerti completamente nell’atmosfera locale.

Vicino al ristorante si trova la zona piscina (la piscina è su due livelli in modo che anche i bambini ci possano giocare tranquillamente), attrezzata con sdraio, tavolini e dove ci si può rilassare e leggere in tranquillità.

Tutto intorno alla struttura centrale troviamo i bungalows ovvero gli alloggi, anche questi arredati in modo molto spartano ma molto accoglienti e dalla pulizia impeccabile!

Appena si mette piede fuori dal Resort, a pochi metri… ecco il mare!

Ma prima…

LA CUCINA

Che dire se non che… lo chef è italiano?

Domenico è un cuoco eccellente e gestisce non solo la cucina ma l’intero Resort, aiutato da ragazze del luogo.

So bene che quando si va in questi posti si dovrebbero provare i piatti tipici e non correre dal primo italiano che si trova ma, a causa delle mie intolleranze alimentari, abbiamo dovuto optare per un alloggio dove poter essere totalmente sicuri di cosa avrei mangiato.

In ogni caso, a Zanzibar le specialità sono ovviamente il pescato e… la frutta!

Mi sono completamente innamorata della frutta di questi posti, sempre fresca, realmente tropicale e dal sapore dolce inconfondibile… vi assicuro che non è per nulla la frutta a cui siamo abituati noi in Italia!

Ad ogni modo, ogni piatto cucinato da Domenico era SENSAZIONALE!

Vedendo il posto e sapendo di essere all’estero, non ci saremmo mai immaginati di mangiare così bene!

Ma dopotutto il pescato è super-fresco e lo conferma il fatto che ogni giorno si vedono barche al largo che pescano pesce da portare poi agli hotel e resort della zona.

Che altro dire se non che ancora oggi sto cercando un posto dove mangiare pesce così buono?

La cucina del Kiwengwa Bungalow Boutique Resort  ci è rimasta nel cuore!

LA SPIAGGIA

La spiaggia, a pochissimi metri dal nostro Kiwengwa Bungalow Boutique Resort  è… infinita! Una lunghissima e deserta distesa di sabbia, mare (o alghe a seconda della marea) e palme.

Un vero spettacolo della natura!

Non è per nulla affollata ed è l’ideale per fare delle lunghe camminate o per leggere in tranquillità sotto un bell’ombrellone di paglia.

spiaggia kiwengwa

Un solo accorgimento se deciderete di andare: ci sono tantissimi beach-boys, ragazzi del luogo che hanno come unico lavoro il turismo.

Quindi arriveranno in massa per proporvi escursioni, servizi di taxi oppure massaggi e souvenir.

La cosa triste è che… non possiamo aiutare tutti, anche se realmente in questi paesi avrebbero tutti bisogno di una mano.

Quello che abbiamo deciso di fare noi è stato di acquistare qualcosa dall’uno, qualcosa dall’altro… anche se per la nostra escursione più bella ci siamo affidati a Capitan Findus!

CHI E’ CAPITAN FINDUS?

Capitan Findus (profilo Facebook https://www.facebook.com/nahodha.make ) è un ragazzo del posto che organizza escursioni mozzafiato in tutta l’isola di Zanzibar.

Ci siamo affidati a lui viste le ottime recensioni sul web e dobbiamo dire che è stata un’ottima scelta.

Organizzazione impeccabile, ogni promessa fatta è stata rispettata e il pranzo che hanno organizzato durante l’escursione a Nakupenda (l’Isola che non c’è) è stato davvero ottimo: primo piatto del loro riso tipico e salsa tipica del posto, polipo alla griglia, calamari, cicale di mare e … aragoste!

Ovviamente non sono mancate patatine fritte e Coca-Cola per accontentare anche i più piccini (ma anche noi grande alla fine!)

Il tutto ovviamente a prezzi molto contenuti rispetto a quelli che saremmo abituati a spendere qui in Italia.

Vi lascio ancora qualche foto e… qui sotto trovate 2 informazioni importanti!

PS. Nell’ultimo articolo “Cosa sapere su Zanzibar prima di partire”  mi sono dimenticata della questione “soldi” e “documenti”.

Lo scrivo, anche se forse è scontato, ma per andare a Zanzibar c’è bisogno del Passaporto.

Se non ne siete in possesso, dovrete quindi fare richiesta presso la Questura della vostra provincia. Vi lascio in ogni caso il link del sito della Polizia di Stato dove potete leggere novità e maggiori dettagli     http://www.poliziadistato.it/articolo/1087-Passaporto/

Per quanto riguarda i soldi invece dovrete cambiare i vostri Euro in Dollari Americani (attenzione perché  esistono diverse tipologie di dollari, come quelli australiani per esempio ed è bene specificare alla vostra Banca la valuta corretta).

Il nostro consiglio è di cambiare i soldi prima di partire, dato che vi possiamo assicurare che sul posto non troverete facilmente dove poter effettuare un cambio.

PSS. Trovate altre recensioni su Kiwengwa Bungalow Boutique Resort  cliccando QUI

PSSS. Non perderti nemmeno una foto o Storia che pubblichiamo in Instagram! Seguici qui >> https://www.instagram.com/travelling_different/ 

Nicole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *