crescita personale,  lifestyle

Yoga: un viaggio tra mente e corpo che vale la pena essere intrapreso

Vi siete mai chiesti se praticare yoga o altre discipline potessero aiutarvi ad intraprendere un viaggio all’interno di voi stessi?

Oggi vi racconto il mio viaggio tra mente e corpo e come tutto ha avuto inizio!

 

Bentornati viaggiatori!

Come avrete notato dal titolo, oggi si viaggia all’interno di noi stessi e vorrei farlo attraverso un breve racconto di quello che mi sta accadendo.

Vorrei condividere con voi un mio piccolo Grande Viaggio.

Pronti… salpiamo!

 

L’INIZIO DEL VIAGGIO: Io

Come bene sa chi mi conosce di persona, non sono per niente una ragazza sportiva e odio qualsiasi tipologia di sport.

Per chi non mi conosce, invece, vi basta sapere che ai tempi della scuola cercavo in tutti i modi di saltare la lezione di educazione fisica per evitare di dovermi mettere in gioco e confrontare con ragazze più sportive e in gamba di me.

Odio la competizione.

Fondamentalmente perché non riesco ad accettare di arrivare seconda in qualcosa all’interno della mia vita (lo so, è terribile la sindrome del voler “essere sempre la prima in tutto” ma ci sto lavorando, giuro! E prima o poi cambierò modo di pensare e agire… abbiate fede!) 

Quindi, tornando a noi, ho sempre visto lo sport e la palestra come un “qualcosa”, una specie di competizione nella quale non potevo primeggiare.

Di conseguenza l’ho evitata per tutta la mia vita. Da sempre.

Oggi, all’età di 27 anni, sono finalmente riuscita a capire questo mio modo di pensare, a guardarmi dentro e comprendere questa cosa di me che ho sempre cercato di non vedere, per non doverla affrontare.

Un po’ come quando c’è disordine in casa e non hai voglia di sistemare.

Quindi cosa fai? Fingi che non ci sia disordine, guardi altrove e vai avanti finché…

Finché non inciampi in qualcosa perché non era al suo posto, ti fai male e allora capisci che è arrivato il momento di fare ordine.

Ecco, anch’io allo stesso modo, non volevo proprio affrontare e guardare in faccia la realtà.

 

L’INPUT: COSA MI HA SPINTO ALLA RICERCA

Cosa mi ha spinto ad intraprendere questo viaggio?

Ho sempre dolori a livello collo-spalle, soffro di cervicale ormai da troppi anni per averne solo 27…

Un paio di volte all’anno vado dal fisioterapista per farmi “sistemare” un pochino, quando magari sono giorni e giorni che “tiro avanti” con antidolorifici a causa del dolore lancinante che ho al collo.

Quindi, dopo l’ultima volta che sono stata male, proprio durante un viaggio in barca a Zanzibar (a causa del forte vento sono stata costretta al riposo e ai medicinali per i 2 giorni successivi; mi si erano bloccati di nuovo collo e spalle) decido che prima di ritrovarmi con un’ernia o peggio è meglio fare qualcosa di serio.

Non sapevo ancora su cosa avrei puntato, ma dentro di me sapevo che dovevo fare movimento.

Purtroppo il lavoro che mi costringe 8 ore davanti ad uno schermo sempre nella stessa posizione, non aiuta di certo questo mio problema… e così ho dovuto cercare qualcosa che mi potesse aiutare.

La risposta ai miei problemi?

Mi è arrivata dal cielo! Anzi, a dire il vero dal web.

yoga 2

LA SCOPERTA

Come sapete se mi conoscete da un po’, seguo Dario Vignali e la Marketers Family da circa 1 anno e mezzo ormai… (o forse due… mah… non ricordo di preciso!)

Vi lascio il link del suo blog nel caso cosi vi potere fare un’idea di quello che trattano e di cui si occupano www.dariovignali.net

Insomma, seguendo loro, mi è arrivata la soluzione! Per puro caso!

Infatti Dario ha lanciato all’inizio di quest’anno il business della sua ragazza, Denise DellaGiacoma, insegnante di yoga e atleta professionista.

In cosa consiste il loro progetto?

Avere una scuola di yoga online!

Incuriosita dall’iniziativa, prima da un punto di vista di “case study” come lavoro online e poi dall’idea originale di dare lezioni online, senza doversi recare in una palestra, ho cominciato a seguire Denise.

E sapere cosa ho scoperto?

Che lo Yoga è una disciplina che non ammette competizioni o il confronto con gli altri.

Quando pratichi Yoga sei solo tu, il tuo corpo e il tuo respiro. (La mente lasciamola a riposo per una volta!)

Era proprio quello che stavo cercando per me stessa, per scaricare lo stress delle mie giornate e per il mio povero collo che aveva bisogno di muoversi.

Se consideriamo poi che è una disciplina individuale, potevo seguire le lezioni da casa e lo potevo fare quando mi era più comodo durante la giornata… beh… direi che non potevo chiedere di meglio!

 

IL PERCORSO

Mi sono messa a seguire l’Academy fin da subito, da Facebook, da Youtube e dal blog… e ancora oggi ogni mattina mi alzo molto presto per avere il tempo di praticare, di rilassarmi e prendere le energie per la giornata che mi aspetta!

E poi…

Quando senti che riesci a fare del bene a te stessa, anche solo per un quarto d’ora al giorno (proprio attraverso una cosa che solo pochi mesi fa non avrei mai fatto e mai avrei immaginato), allora puoi proprio dire di aver raggiunto un traguardo.

Anzi no… La parola “traguardo” presuppone che il mio viaggio sia terminato.

Diciamo piuttosto [Un piccolo Grande Successo].

 

E voi?

Cosa fate ogni giorno per sentirvi meglio? Conoscete le Yoga e i suoi benefici?

Avete altro da suggerirmi per sentirsi meglio ogni giorno, sia nel corpo che nella mente?

Namasté

Nicole

PS. Se non l’hai ancora fatto, ti consiglio anche questo articolo per una riflessione sul viaggio della tua vita http://travellingdifferent.com/una-sola-possibilita-riflessioni-sul-viaggio-della-nostra-vita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *